Scopri le ultime tecnologie di prenotazione online per ridurre gli assembramenti durante il COVID-19.

Tips & Tricks per aumentare l’engagement con la Marketing Automation

Digital Transformation

Siamo giunti al 4° episodio della Rubrica “Marketing Automation: il lavoro da scimmie è per le macchine”. In questo viaggio abbiamo capito che è giunto il momento di abbandonare la “comunicazione indifferenziata” – ovvero quella di massa, uguale per tutti, quella che infastidisce e che al giorno d’oggi può essere dannosa per il business.
La comunicazione deve cambiare, approcciandosi al consumATTORE in modo diretto e personale – H2H (Human2Human) – colpendo non solo “il cliente giusto al momento giusto” ma soprattutto offrendo un contenuto che rispecchi appieno i suoi interessi o desideri.
Ma come? Come poter raggiungere n. mila consumATTORI in modo diverso, efficace ed efficiente?
La Marketing Automation ci aiuta in questo processo, donando una visuale completa, dettagliata e integrata del customer jouney di ciascun utente tra i diversi touch points del Brand. In base al “viaggio” intrapreso dal consumatore, il marketer può, così, finalizzare le strategie marketing più appropriate per convertire l’utente in un cliente fidelizzato. I benefici sono molteplici sia per l’azienda utilizzatrice (strategia digital più efficace) che per il consumatore (shopping experience amplificata) e gli strumenti usati cooperano tra loro, l’uno a supporto dell’altro, indirizzando l’attenzione del consumATTORE verso uno specifico percorso studiato a monte dal Marketer.

Cosa posso fare con la Marketing Automation?

Pensare di affidarsi ad una piattaforma di Marketing Automation solo per gestire i compleanni dei propri utenti è un vero spreco. Le potenzialità del sistema sono immense e permettono di gestire attività molto più complesse, basate sulla raccolta e analisi dei dati ed informazioni raccolte dai vari punti di contatto, e in base ad esse mettere a punto le strategie marketing più appropriate.
Quindi? Cosa posso fare con la Marketing Automation? Ecco qualche esempio:

  • Lead Scoring: il sistema riesce a misurare automaticamente il grado di coinvolgimento delle persone in base alle azioni che compiono (esempio “mi piace” nella pagina Facebook, un acquisto, partecipare ad un video corso…), così da far emergere gli utenti più attivi, o quelli su cui fare campagne marketing mirate per coinvolgerli maggiormente negli acquisti.
  • Segmentazione: suddividere i contatti in diversi cluster con caratteristiche, abitudini e propensioni simili è fondamentale per una strategia di marketing vincente. Se perfezionata nel tempo, permette di instaurare un rapporto solido e duraturo con i propri consumATTORI. Infatti, una comunicazione mirata e diversa per ciascun cluster, fa sì che l’utente si senta capito e rispettato (“conosco i tuoi gusti, so che il tuo tempo è prezioso, e quindi ti contatto solo per dei contenuti rilevanti e realizzati su misura per te”).
  • Lead Nurturing: come detto prima, il ruolo del marketers consiste sempre più nell’educare il cliente all’acquisto, e guidarlo durante il suo customer journey. Per questo è importante predisporre in ciascuna digital marketing strategy, dei veri e propri percorsi formativi, che diano senso e valore all’acquisto da intraprendere. Che si tratti di “visite guidate” del negozio online, di video che parlino dei valori o tratti distintivi del brand, o semplicemente dei consigli per approfondire alcune tematiche d’interesse… l’importante è “nutrire” i clienti, condividere esperienze e conoscenza, perché un cliente “ben educato” spende fino al 47% in più rispetto a un cliente che non ha ricevuto nessun materiale informativo. (Ecco un esempio)
  • Email dinamiche 1to1: oltre al compleanno, questo tipo di email sono usate, ad esempio, per ricordare al cliente di completare un acquisto on-line. Se nel 67% dei casi i carrelli vengono dimenticati dai nostri utenti on-line, le email 1to1 sono fondamentali come reminder per completare l’acquisto o per venire in contro agli svariati motivi che possono aver scoraggiato l’acquisto. Imparando a gestire i carrelli abbandonati con la Marketing Automation è possibile incrementare i ricavi da 2 a 5 volte, un’opportunità da non perdere!

Bene, ora abbiamo capito cos’è la Marketing Automation e come può essere funzionale al nostro business per raggiungere in modo più veloce ed efficace gli obiettivi. So però che ci sono ancora dei dubbi e domande che vi attanagliano, la prima fra tutte: “me la posso permettere?”. La risposta è: “per tutti c’è una soluzione…” ma questo lo vedremo nel prossimo capitolo!
Alla prossima settimana.

Tips & Tricks per aumentare l’engagement con la Marketing Automation ultima modifica: 2016-06-06T10:58:49+02:00 da Chantal Soppelsa

Vuoi ricevere in anteprima i prossimi articoli?

Lasciaci la tua email e ti condivideremo solo articoli di qualità,
a cadenza settimanale quando c’è qualcosa di davvero importante da dire.

Altri 3.463 professionisti come te si sono già iscritti! Stay Tuned.

Articoli Consigliati

Come accelerare la digitalizzazione? Approcci e incentivi per le PMI

Come accelerare la digitalizzazione? Approcci e incentivi per le PMI

L’Italia e l’Europa stanno provando ad accelerare il processo di digitalizzazione delle PMI italiane con l’aiuto di consistenti agevolazioni. L’esperienza maturata in seguito alla pandemia Covid -19 mostra che nonostante i tentativi già intrapresi, ad esempio con Industria 4.0, solo alcuni settori e filiere hanno introdotto innovazioni tecnologiche, e anche in questi casi, la tendenza è stata quella di non modificare la strategia e l’organizzazione. Qual è allora l’approccio migliore alla Digital Transformation?

leggi tutto